Riscaldatore

Come risparmiare sulla bolletta del carburante senza cambiare le tue abitudini?

Se hai l'abitudine di riscaldare la tua casa con l'olio, allora sei nella posizione migliore per sapere che questo metodo di riscaldamento può essere molto costoso, soprattutto perché l'olio combustibile, con l'aumento incessante del prezzo di un barile di petrolio costa sempre di più. Tuttavia, se non vuoi dover cambiare il tuo metodo di riscaldamento ma vuoi un risparmio reale su questa spesa, questo articolo dovrebbe interessarti. Ti proponiamo di scoprire alcuni consigli grazie ai quali puoi risparmiare concretamente sulla bolletta del petrolio senza dover cambiare radicalmente le tue abitudini.

Scegli una caldaia a gasolio più efficiente

Prima di tutto, probabilmente sai che anche una caldaia a gasolio troppo vecchia corre il rischio di consumare molto olio per alimentare i vostri radiatori, determinando così la necessità di sostituirlo. Infatti, se ad esempio ha più di 10 anni o ti accorgi che consuma di più rispetto ai primi mesi di utilizzo, questo può essere segno che deve essere sostituito. Su questo argomento, Projet Gaz ti spiega come sostituire una caldaia a gasolio. Ma ovviamente questo è un grande progetto che va quindi pensato e realizzato secondo alcune regole precise.

Quando si tratta di sostituire una caldaia a gasolio, la prima preoccupazione che sorge si riferisce alle spese previste. Tra l'acquisto del dispositivo e la sua installazione ci sono diverse centinaia di euro da spendere, il che non è mai semplicissimo, anche se si tratta di un progetto che punta a ridurne i consumi. olio combustibile e quindi risparmiare denaro. Ma tieni anche presente che potresti avere diritto all'assistenza finanziaria dallo Stato. Quindi, anche prima di ordinare una nuova caldaia a gasolio, prenditi il ​​tempo per conoscere questi diversi dispositivi di assistenza che possono assumere la forma di crediti d'imposta o anche pagamento diretto del prezzo del carburante. elettrodomestico e installazione.

Analizza rigorosamente il tuo consumo di carburante

Può anche essere molto interessante prendere la riflessione per analizzare il tuo consumo di carburante in modo molto preciso, anche possibile con termostati collegati per resistenze elettriche. Questo non è molto complicato poiché in realtà dovrai solo prendere una lettura del livello del carburante e contare il numero di ore in cui i tuoi radiatori sono stati accesi. Ad esempio, se riscaldi costantemente la tua casa a 21,5 ° C, controlla il livello di combustibile che hai a disposizione prima di avviare la caldaia. Quindi una settimana dopo, fai una nuova lettura. Pertanto, la differenza nel livello dell'olio combustibile corrisponderà al suo consumo in una settimana.

Dopo questa lettura, abbassa tutti i riscaldatori solo di mezzo grado. Questa differenza non influirà in alcun modo sul tuo comfort ed è molto probabile che non noterai nemmeno questa differenza di temperatura. Ancora una volta, dopo una settimana, fai una nuova lettura del livello dell'olio combustibile e noterai che il tuo consumo è stato molto inferiore. Quindi calcola la differenza tra la prima e la seconda lettura e moltiplicala per il prezzo al litro di olio combustibile. Quindi otterrai l'esatta quantità di risparmio che potresti ottenere in una settimana abbassando i riscaldatori di solo mezzo grado.

Informazioni sull'autore

Administrateur